seguici su

Media partner:

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria

Novembre-dicembre 2017

Fondato nel 1946

Cultura e arte

Per il ciclo «I Maestri dell’Accademia Albertina» una retrospettiva del pittore Giacomo Grosso

Dai ritratti dei Vip ai nudi da scandalo

Tre location espositive, fino al 7 gennaio: Cambiano, Pinacoteca, Fondazione Accorsi-Ometto

La mostra dedicata a Giacomo Grosso è il secondo appuntamento del ciclo «I Maestri dell’Accademia Albertina», organizzato dall’Accademia Albertina di Belle Arti e dal Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto e inaugurato, nel 2016, con la rassegna su Andrea Gastaldi. L’esposizione, con oltre cento opere, curata da Angelo Mistrangelo, si concentra sull’attività pittorica di Giacomo Grosso, sugli anni d’insegnamento all’Accademia e sulla sua partecipazione ai grandi eventi internazionali.

 

In particolare, viene posto in risalto il suo impegno nell’ambito di una ritrattistica di sicura fascinazione: un aspetto quanto mai determinante nella vicenda artistica del pittore che appartiene alla cultura figurativa della fine del XIX e dell’inizio del XX secolo. Giacomo Grosso (Cambiano 1860 - Torino 1938) fu uno dei pittori piemontesi più conosciuti e amati a cavallo tra Otto e Novecento. Allievo di Gastaldi e poi, per quarantasei anni, docente di pittura all’Accademia Albertina di Torino, fu Senatore del Regno d’Italia e autore di mirabili ritratti, grazie ai quali ottenne la sua maggiore notorietà: tra le sue innumerevoli opere, si ricordano i dipinti dedicati a Umberto I, alla Regina Elena e a Vittorio Emanuele III di Savoia, a Lorenzo Delleani, Arturo Toscanini e Giuseppe Verdi, senza tralasciare i quadri più celebri come «La nuda» (1896) e «Signora in aperta campagna (Ritratto di Carola Reduzzi)» (1889). Il percorso espositivo è strutturato in tre location, fino al 7 gennaio: Palazzo Comunale di Cambiano (Cambiano), Pinacoteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto (Torino). Info: www.fondazioneaccorsi-ometto.it - www.pinacotecalbertina.it

La nuda (Nuda), olio su tela, 1896, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino

Cookie Policy - CNA Editrice Srl, via Millio 26 - 10141 Torino | P.iva 07651210010 | Scrivi alla redazione  editrice@corriereartigiano.it