seguici su

Media partner:

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria

Settembre-ottobre 2017

Fondato nel 1946

Attualità

E-commerce, sì al voucher per gli artigiani

Presentazione domande entro il 31 ottobre

Stanziati 50 mila euro dalla Regione, contributi fino a 1500 euro per le spese sostenute

La Regione Piemonte ha pubblicato un bando per la concessione di contributi a sostegno delle imprese artigiane piemontesi per la realizzazione e gestione di vetrine elettroniche di e-commerce su piattaforme internazionali. E’ possibile aderire al bando fino al prossimo 31 ottobre.

 

Beneficiari. Possono partecipare al bando le imprese artigiane piemontesi che al momento della presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti: a) annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese delle Camere di commercio piemontesi con sede operativa attiva in Piemonte; b) svolgano attività prevalente (codice Ateco 2007) in tutti i settori ammessi dal regolamento «De minimis» e non rientranti pertanto nelle attività economiche escluse o ammesse con le limitazioni in base al Regolamento Ce n°1407/2013 «De minimis»; c) non siano soggette a procedure concorsuali e non siano in stato di insolvenza dichiarato secondo la normativa in vigore; d) siano in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (Durc); e) per la realizzazione e gestione di vetrine elettroniche e di e-commerce abbiano sostenuto una spesa nel periodo che va dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2017.

 

Importo del voucher. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino al 75% della spesa ammissibile sostenuta e, comunque, non superiore a 1500 euro. Nel caso di realizzazione di più vetrine su diverse piattaforme i limiti sopra indicati rimangono comunque invariati. La percentuale indicata (75%) sarà proporzionalmente ridotta tra tutte le domande valide pervenute qualora le risorse stanziate non fossero sufficienti a coprire il fabbisogno.

 

Requisiti piattaforme ammesse. Il contributo è riconosciuto all’impresa artigiana per la creazione e gestione di vetrine elettroniche inserite all’interno di piattaforme di e-commerce aventi un’operatività estesa a livello almeno europeo e una presenza sul mercato on-line di almeno 10 anni.

 

Spese ammissibili. Sono finanziabili, oneri finanziari esclusi, le spese riguardanti: composizione e aggiornamento delle pagine della vetrina elettronica sulla piattaforma di e-commerce; realizzazione di fotografie e traduzioni in multilingue per la creazione della vetrina elettronica; canoni o abbonamenti dovuti per la presenza della vetrina elettronica sulla piattaforma di e-commerce; registrazione del marchio aziendale sui mercati extra Ue. Tali spese sono ammissibili se sostenute e quietanzate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 e il 30 settembre 2017. Le fatture dovranno risultare emesse a carico esclusivamente del soggetto beneficiario del contributo.

 

Risorse. Lo stanziamento complessivo della Regione ammonta a 50 mila euro complessivi.

 

Dove presentare la domanda. La domanda deve essere presentata alla Direzione Competitività del Sistema regionale, Settore Artigianato, utilizzando il modello di domanda approvato.

 

Termini e modalità di presentazione della domanda. Dal 1° settembre al 31 ottobre. La domanda deve essere inoltrata tramite Pec all’indirizzo di posta elettronica certificata artigianato@cert.regione.piemonte.it (mediante la compilazione del modello di domanda con gli allegati e la documentazione richiesti). Il modello di domanda deve essere sottoscritto dal legale rappresentate dell’impresa artigiana e compilato in ogni sua parte. Le domande di contributo sono soggette a imposta di bollo di 16 euro. Per ulteriori informazioni: Direzione Competitività del Sistema regionale, Settore Artigianato, email infoartigianato@regione.piemonte.it

Cookie Policy - CNA Editrice Srl, via Millio 26 - 10141 Torino | P.iva 07651210010 | Scrivi alla redazione  editrice@corriereartigiano.it