seguici su

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria

Settembre-ottobre 2019

Fondato nel 1946

Informazione

Titolare con Perino della Rp Castellamonte è stata dirigente torinese e nazionale della CNA

Addio Neri, paladina delle pari opportunità

Per tre mandati Presidente del Comitato imprenditoria femminile della Camera di commercio

Il 28 luglio è mancata a causa di una leucemia incurabile Silvana Neri, imprenditrice e dirigente della CNA, coraggiosa, determinata, innovativa. Silvana Neri, 76 anni, udinese di nascita e castellamontese di adozione, era titolare con il compagno di una vita Roberto Perino, maestro ceramista, della R.P. Castellamonte Snc, azienda associata alla CNA dal 1987. In quell’anno Silvana e Roberto sono diventati una coppia anche nel lavoro, dedicandosi alla produzione di stufe vendute in tutto il mondo con il marchio La Castellamonte, con un’attenzione crescente al design, ma anche all’efficienza e alla sicurezza. In particolare, ricordiamo che grazie all’incontro favorito da CNA nel 2010, con i fratelli Davide e Gabriele dello studio Adriano Design sono nate le Stack Stoves che hanno ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui la Menzione d’Onore al Compasso d’Oro 2014 e hanno favorito l’evoluzione dell’azienda in chiave design oriented con un significativo rinnovo della gamma di prodotti offerti sul mercato e una più forte vocazione all’export. Evoluzione che in anni più recenti ha portato alla nascita della linea di stufe di design «Le dinamiche», frutto dei nuovi progressi tecnologici e del controllo rigoroso dell’impatto ambientale e dalle forme dinamiche caratteristiche del vivere contemporaneo.

 

La Castellamonte è indubbiamente cresciuta in questi 40 anni anche grazie alle competenze, all’entusiasmo e alla creatività di Silvana Neri. Classe 1943, dal 1982 Neri è stata funzionario dell’ufficio di Ivrea della CNA, prima di scoprire la sua vocazione imprenditoriale attraverso la quale ha saputo mettere a frutto i suoi studi in ragioneria e la sua sensibilità innata verso l’arte. Le stufe arrivano nel 1989. L’idea di produrle, in omaggio ad una tradizione plurisecolare della città di Castellamonte, è proprio di Silvana. La Castellamonte è quindi arrivata a produrre una decina di modelli di stufe, dando lavoro a 15 addetti, inclusi i titolari e i due figli. Da allora Neri è stata impegnata nei gruppi dirigenti della CNA a livello provinciale, regionale e nazionale che la ricordano oggi con affetto, stringendosi al marito, ai figli Luca e Sara e a tutta la famiglia. Importante è stato il suo impegno a favore dell’imprenditoria femminile, altro fil rouge che ha segnato tutta la sua vita. Neri è stata Presidente per tre mandati del Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di commercio di Torino, membro per due mandati della Commissione nazionale pari opportunità alla Presidenza nazionale del Consiglio dei ministri ed è stata la prima Presidente nazionale del Comitato CNA Impresa Donna impegnandosi fortemente per la parità di genere nel mondo imprenditoriale e negli organismi dirigenti della CNA. Tra i numerosi incarichi pubblici ricoperti si ricorda, infine, la carica di consigliere di indirizzo della Fondazione Crt ricoperta fino alla sua improvvisa scomparsa.

Silvana Neri con Roberto Perino nel loro laboratorio di Castellamonte dove si producono le famose stufe in ceramica

(foto, Archivio CNA)

Cookie Policy - CNA Editrice Srl, via Millio 26 - 10141 Torino | P.iva 07651210010 | Scrivi alla redazione  editrice@corriereartigiano.it