seguici su

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria

Novembre-dicembre 2019

Fondato nel 1946

Informazione

Mercato Circolare Srl, nasce a Torino l’app

che fa trovare chi produce cose che durano

Contro la logica dell’usa e getta, per un’economia responsabile e rispettosa dell’ambiente

L’economia circolare è già una prospettiva concreta per migliaia di imprese italiane. Ma soprattutto è una delle grandi opportunità di rilancio del mondo dell’artigianato, che può trovare nuove occasioni puntando sulla qualità e sul recupero di tradizioni messe all’angolo per decenni dalla produzione di massa. Uno dei cosiddetti pilastri dell’economia circolare è, infatti, il «costruire per la durata» di cui fa parte il modello di business che punta a estendere la vita del prodotto. Al modello di business basato su produzione di massa, obsolescenza programmata, consumo secondo la logica dell’usa e getta ed elevata creazione di scarti, l’economia circolare contrappone una produzione di beni e servizi in grado di ridurre l’impatto sul sistema incidendo su fattori come l’utilizzo di materiali naturali, il recupero di produzioni precedenti, la riparazione, la maggiore durata. Non è un caso che proprio nei centri cittadini si stia riscoprendo, da parte di molti consumatori, il valore di prodotti fatti a mano (dai cappelli, alle scarpe o ai guanti) o rigenerati (mobili recuperati o frutto di upcycling creativo) o stiano, un po’ sorprendentemente, tornando in auge strumenti come il calzolaio o il restauratore, intrapresi per lo più da giovani. Per avvicinare questo mondo in crescita a consumatori che sono magari interessati, ma hanno sempre poco tempo, è nata nel 2018 una app, la prima al mondo nel suo genere. Si chiama Mercato Circolare: disponibile in versione beta per Android e Apple, dà accesso a una mappa qualificata e georeferenziata del mondo dell’economia circolare in Italia e non solo. Una mappa che si arricchisce grazie al crowdsourcing degli stessi utenti che suggeriscono prodotti, imprese, iniziative in linea con i criteri dell’economia circolare.

 

A idearla è stata Nadia Lambiase, che insieme a Paolo Piacenza, Riccardo Gagliarducci, Carlotta Cicconetti e alla associazione Pop Economix ha dato vita a Mercato Circolare Srl Società Benefit, una start-up innovativa a vocazione sociale e benefit company, nata a Torino nel 2018 per far emergere e crescere l’attenzione del pubblico per l’economia circolare e le sue imprese, a partire da un uso mirato delle tecnologie digitali. Mercato Circolare sta già collaborando con CNA Torino che ha manifestato grande interesse verso questa app. Due in particolare le recenti iniziative sviluppate con CNA: la prima all’inizio di luglio alla Fiera dell’artigianato tipico di Cantoira dove Nadia Lambiase ha avuto modo di conoscere personalmente numerosi produttori artigiani che lavorano a maglia lane sostenibili e la seconda a fine settembre alla Circoscrizione 6 di Torino, dove Lambiase ha presentato il suo progetto in occasione della seconda edizione di BarrieraFiera. La missione di Mercato Circolare è, insieme, un business e un indirizzo ideale: far conoscere alle persone l’economia circolare e le sue possibilità concrete rafforzare la crescita delle imprese circolari e rendere ognuno di noi più consapevole delle possibilità dell’economia circolare in termini di sostenibilità, sviluppo economico, sociale e civile.

 

La app, su cui ad oggi sono censite più di 650 realtà, è pensata sia per cittadini, proponendo prodotti, imprese e punti vendita che si rivolgono al consumatore finale, sia per le aziende, proponendo prodotti e imprese che si rivolgono ad altre imprese. Importante anche, la sezione Partecipa in Prima Persona, dove si possono trovare non solo eventi sul tema dell’economia circolare ma anche associazioni e organizzazioni eco-sostenibili, come ciclofficine, ferramenta di quartiere e orti urbani. Oltre alla sua applicazione digitale, che rappresenta il primo strumento di incontro tra pubblico e aziende nella prospettiva dell’economia circolare, Mercato Circolare si rivolge direttamente alle imprese con diverse attività. Da un lato, infatti, realizza eventi formativi, divulgativi e culturali a partire da workshop dedicati e modulabili e dallo spettacolo teatrale prodotto da Pop Economix, Blue Revolution. L’economia ai tempi dell’usa e getta. Dall’altro Mercato Circolare sta proponendo percorsi di consulenza e costruisce occasioni di networking tra imprese, istituzioni, enti di ricerca proprio sui temi dell’economia circolare. Per informazioni sulla app Mercato Circolare contattare l’Ufficio Comunicazione e Stampa della CNA Torino, via Millio 26: tel. 0111967.2152, astefanoni@cna-to.it

L’app Mercato Circolare è nata nel 2018

ed è la prima al mondo nel suo genere

Cookie Policy - CNA Editrice Srl, via Millio 26 - 10141 Torino | P.iva 07651210010 | Scrivi alla redazione  editrice@corriereartigiano.it