seguici su

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria

Scarica qui il pdf della rivista di luglio-agosto

Luglio-agosto 2020

Fondato nel 1946

Attualità

Il Piemonte abbatte gli oneri di costruzione

Per importi fino a 50 mila euro; istanze entro il 30 novembre

Grazie alle proposte formulate da CNA Costruzioni, attraverso l’art.18 della legge regionale «RipartiPiemonte» sono previsti, ed effettivamente stanziati a partire dal 30 giugno, 26 milioni di euro per l’anno in corso destinati a coprire i costi di costruzione dovuti ai Comuni (il 100% per le ristrutturazioni e il 50% per le nuove edificazioni) per un massimo di 50 mila euro. Possono beneficiare di tale agevolazione i cittadini e le imprese che presentano ai Comuni del Piemonte le istanze edilizie (Cila, Scia, Pdc) nel periodo compreso tra il 29 maggio 2020 e le ore 24 del 30 novembre 2020. Sarà ammessa una sola domanda per il titolare dell’istanza edilizia. Le domande di contributo dovranno essere presentate su un’apposita piattaforma informatica accessibile dal sito web della Regione Piemonte a cura di professionisti abilitati per la presentazione di istanze edilizie a nome e per conto di privati e imprese e saranno ammesse secondo l’ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

Prima della presentazione della domanda di contributo occorre obbligatoriamente informare il Comune di volersi avvalere dell’agevolazione. Il Comune, dopo aver ricevuto la Cila o aver dato esito positivo alla Scia-Pdc, sempre tramite la piattaforma, provvederà ad inserire e validare il costo di costruzione: sarà poi la Regione Piemonte ad erogare direttamente al Comune l’importo dovuto per il contributo di costruzione. «Si tratta di una misura molto importante - ha dichiarato l’assessore regionale all’Urbanistica, Fabio Carosso - che ha l’obiettivo di ridare slancio a un settore come l’edilizia, fondamentale per la nostra economia non solo in sé, ma anche perché trainante per altri comparti, soprattutto nell’artigianato. Abbiamo poi scelto di privilegiare le operazioni di ristrutturazione, per valorizzare il concetto del riuso che sarà alla base della nuova legge urbanistica a cui stiamo lavorando».

Cookie Policy - CNA Editrice Srl, via Millio 26 - 10141 Torino | P.iva 07651210010 | Scrivi alla redazione  editrice@corriereartigiano.it