seguici su

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria

Scarica qui il pdf della rivista di settembre-ottobre 2020

Settembre-ottobre 2020

Fondato nel 1946

Attualità

Contributi per il rinnovo del parco auto, mobilità sostenibile e a sostegno del lavoro smart

Il Piemonte incentiva lo sviluppo green

Le domande possono essere presentate fino al 30 novembre; agevolazioni fino a 20 mila euro

Entro il 30 novembre è possibile concorrere all’assegnazione dei contributi previsti dal bando per lo «Sviluppo di un approccio ambientale del settore delle micro, piccole e medie imprese» con sede operativa in Piemonte previsto dal decreto regionale n°12-1668 del 17 luglio 2020. Le agevolazioni vanno da 10 mila fino a 20 mila euro in cambio dell’acquisito di veicoli a propulsione elettrica pura e da 7 mila a 16 mila euro per le motorizzazioni ibride. Sono previsti anche sconti da 500 fino a 1000 euro sull’acquisto di biciclette a pedalata assistita e cargo elettriche a tre ruote. In altre parole, le imprese in possesso di un mezzo di trasporto Euro 3 diesel o benzina, o addirittura di un Euro 5 diesel potranno beneficiare di uno sconto per acquistarne un altro purché rientri nella categoria elettrico, ibrido, combustibili alternativi o Euro 6D diesel. E grazie ad un protocollo d’intesa con le associazioni di categoria dei costruttori, le imprese potranno beneficiare anche di un ulteriore sconto sul prezzo di listino.

 

Pensato per incentivare la mobilità sostenibile anche nei tempi dell’emergenza sanitaria, e grazie al contributo aggiuntivo di 1 milione di euro da parte del sistema delle Camere di commercio piemontesi, il provvedimento prevede, inoltre agevolazioni per l’acquisto di notebook, tablet e altri device purché finalizzati all’utilizzo dello smart working, con agevolazioni fino a 5 mila euro. Tutti i contributi sono a fondo perduto e cumulabili con gli incentivi statali. Rispetto all’analogo bando del 2019, questo è stato esteso anche al settore del trasporto merci in conto terzi. Il bando prevede tre linee di intervento: a) Linea A, acquisto, anche tramite leasing, di veicoli aziendali nuovi M1, M2, M3, N1, N2, N3 utilizzati per il trasporto di persone o di merci: elettrico puro, ibrido (benzina-elettrico o diesel-elettrico solo Full Hybrid o Hybrid Plug In), metano esclusivo, Gpl esclusivo, Gnl esclusivo, Euro 6Dtemp benzina, metano o Gpl bifuel (benzina-metano e benzina-Gpl), Euro 6D diesel; a fronte di una contestuale rottamazione di un veicolo aziendale M1, M2, M3, N1, N2, N3; benzina fino ad Euro 3-III incluso; ibridi benzina (benzina-metano o benzina-Gpl) fino a Euro 3-III incluso; diesel fino a Euro 5-V incluso 4; b) Linea B, acquisto di velocipedi: bicicletta a pedalata assistita; bicicletta cargo o triciclo da carico, assimilabile a un velocipede; bicicletta cargo o triciclo da carico a pedalata assistita, assimilabile a un velocipede; c) Linea C, smart working: spese per acquisto di notebook, tablet e altri device purché finalizzati al lavoro a distanza; spese per l’acquisto di tecnologie e servizi (anche sotto forma di abbonamento) in cloud in grado di garantire forme di collaborazione a distanza; spese per acquisto e installazione Vpn, VoiP, sistemi di Backup-ripristino dei dati Sicurezza di rete; spese per software per servizi all’utenza (es. siti web, app, integrazioni con provider, servizi di pagamento, piattaforme di e-commerce e sistemi di delivery, etc), spese per acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (es. smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne, etc). Informazioni: creditoagevolazioni@cna-to.it

Cookie Policy - CNA Editrice Srl, via Millio 26 - 10141 Torino | P.iva 07651210010 | Scrivi alla redazione  editrice@corriereartigiano.it