seguici su

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria

Scarica qui il pdf della rivista di settembre-ottobre 2020

Settembre-ottobre 2020

Fondato nel 1946

Mestieri

Bonus Cultura mitiga effetti della pandemia

Per fotografi, traduttori, operatori culturali

Da 700 a mille euro; presentazione delle domande entro il 31 ottobre o esaurimento fondi

Fino al 31 ottobre sarà attivo sul sito della Regione Piemonte il bando per richiedere, tramite apposito portale di caricamento, l’accesso al Bonus Cultura a seguito dai gravi danni subiti dal comparto per la pandemia da Covid-19. Il sostegno è dedicato al comparto culturale tramite la concessione di un contributo una tantum a fondo perduto ai soggetti che non hanno accesso - o che non intendono accedere - ai contributi ordinari in materia di cultura, alle imprese e agli operatori aventi sede legale e operativa nella Regione Piemonte e che operano in ambito culturale e dell’indotto a supporto delle attività del comparto. Le risorse ammontano a 3 milioni di euro e il bonus verrà erogato nella forma di 700 euro per i lavoratori autonomi e per le imprese individuali, di mille euro per i soggetti costituiti in forma di associazione o di altra tipologia di ente non lucrativo di diritto privato o di società.

 

I codici Ateco, e i relativi sottocodici, che sono stati ammessi al Bonus sono: 59.11 (attività di produzione cinematografica); 59.12 (attività di post-produzione cinematografica); 59.13 (attività di distribuzione cinematografica); 59.20 (attività di registrazione sonora); 74.10.2 (attività di design); 74.10.29 (altre attività di segnatori grafici); 74.20 (attività fotografiche); 82.30 (organizzazione di convegni e fiere); 85.52 (formazione culturale); 90.01 (rappresentazioni artistiche); 90.02 (attività di supporto alle rappresentazioni artistiche); 90.03 (creazioni artistiche e letterarie); 90.04 (gestione di strutture artistiche); 91.01 (attività di biblioteche e archivi); 91.02 (attività di musei); 91.03 (gestione di luoghi e monumenti storici) ai quali verrà chiesto di allegare al termine della procedura il documento di identità in corso di validità. Per gli interpreti e i traduttori (cod. Ateco 74.30) sarà necessario caricare la qualifica di attestazione professionale. La procedura di presentazione delle domande è «a sportello» e, pertanto, le stesse possono essere presentate continuativamente, fatte salve eventuali comunicazioni di termine-sospensione per esaurimento della dotazione finanziaria disponibile da parte di Finpiemonte.

 

La concessione del Bonus è subordinata al controllo della documentazione ammissibile. Per accedere al sistema e comunicare l’Iban su cui si desidera venga accreditato il Bonus è necessario essere muniti di una delle seguenti credenziali di autentificazione digitale: Spid-Sistema Pubblico di Identità Digitale; Carta di Identità Elettronica (Cie); Certificato digitale in formato Carta Nazionale Servizi-Cns con lettore di smart-card collegato al proprio computer personale. Per informazioni tecniche e precisazioni sulle modalità di presentazione della domanda è possibile inviare una e.mail a gestione.finanziamenti@csi.it che risponderà nell’arco di poche ore. Allo stesso indirizzo è possibile scrivere per avere conferma circa la corretta presentazione della domanda. Vengono accolte anche le domande inoltrate utilizzando una semplice e.mail (non Pec).

 

Cookie Policy - CNA Editrice Srl, via Millio 26 - 10141 Torino | P.iva 07651210010 | Scrivi alla redazione  editrice@corriereartigiano.it